L’Open Space Technology nasce da un'intuizione di un americano, Harrison Owen.

E’ uno strumento di apprendimento informale che agevola la circolazione di informazioni, conoscenze, esperienze all’interno di organizzazioni e permette di affrontare processi di cambiamento quando è necessario un confronto su questioni complesse e dove non esiste una soluzione univoca.

La passione, l’interesse e la responsabilità sono gli elementi fondamentali su cui questa metodologia si fonda.

Diversamente dalla maggior parte delle dinamiche partecipative infatti, l’Open Space lascia liberi i partecipanti di operare come meglio credono, utilizzando le modalità di lavoro che ritengono più utili e produttive.

 

Approfondimenti
Open Space Technology - Guida all'uso - la versione italiana del manuale di Harrison Owen

Sito personale di Harrison Owen: ricco di informazioni, articoli e testi per approfondire il funzionamento della metodologia e le sue possibili applicazioni (in inglese).
Il portale della comunità openspace: un sito wiki multilingue costruito con il contributo di tutti i partecipanti.Una vera miniera di consigli, informazioni, articoli, testi, podcast per chi voglia approfondire la conoscenza di questo metodo.
Oslist: il gruppo di discussione di chi lavora con l'Open Space Technology. Una comunità attivissima sempre pronta ad aiutare chi ne abbia bisogno ed a discutere aspetti dell'applicazione della metodologia in cui è molto facile "incontrare" lo stesso Harrison Owen.
Worldmap: per conoscere i paesi dove l'Open Space è stato applicato e sapere chi si occupa di questa metodologia nei diversi paesi.
Cosa è l'Open Space - parla Harrison Owen: Harrison racconta come è nato l'Open Space al suo arrivo in Korea, nel viaggio dall'aeroporto all'albergo.

Guarda tutti i video sull'open space sul nostro canale you tube.

INIZIO