GENIUS LOCISERVIZIMEETINGS THAT MATTERSCUOLA DI FACILITAZIONECASSETTA ATTREZZILIBRI
WORLD CAFE'

Il caffè è storicamente un luogo in cui si parla e si comunica. Oggi la macchinetta del caffè in azienda è il posto in cui le persone comunicano al meglio, in modo diretto ed informale. Il World Café è una metodologia che si ispira ai vecchi caffè, creando un ambiente di lavoro che ispiri i partecipanti e li inviti ad una discussione libera ed appassionata. La sua particolarità è quella di lasciare che le discussioni siano tendenzialmente autogestite dai partecipanti all'interno di un quadro comune e sotto la guida di alcune domande di riferimento.

L'idea alla base del World Cafè è tanto semplice quanto rivoluzionaria. E' quella di lavorare per creare conversazioni importanti, capaci di cambiare le persone ed aprire prospettive di cambiamento non convenzionali. Se ci pensate bene le conversazioni hanno un ruolo fondamentale nella nostra vita - eppure prestiamo pochissima attenzione a come costruiamo le nostre conversazioni. Quasi come se fossimo pesci che nuotano nell'acqua, non ci facciamo neanche caso. Parallelamente tendiamo a lavorare poco, almeno nei luoghi di lavoro, sul senso di quello che facciamo - sul significato profondo delle cose. Quando le persone si mettono a ragionare insieme sul senso di quello che fanno, succedono cose straordinarie - si ritrova un senso comune e si scoprono nuove risorse ed energie.

Fare un World Cafè nei fatti significa organizzare consapevolmente delle conversazioni importanti. Per farlo bisogna lavorare sulle domande, avendo la capacità di formulare domande che invitino le persone a lavorare in modo positivo, indagando il significato profondo delle cose.

Le persone siedono attorno a piccoli tavoli circolari e discutono delle domande lanciate dalla cabina di regia dell'incontro. Come in ogni caffè possono scrivere e disegnare sulla tovaglia (di carta) e se vogliono possono alzarsi e cambiare tavolo (sempre sotto la guida della cabina di regia.

Per il resto vi rimandiamo alla guida pratica al World Cafè, che Adriano Pianesi e Gisella Geraci con Gerardo de Luzenberger hanno tradotto e pubblicato e che trovate nella sezione dedicata alle metodologie di questo sito, e a "The art of powerful questions" di Eric E. Vogt, Juanita Brown e David Isaacs che potete scaricare in fondo a questa pagina.

Per saperne di più vi segnaliamo anche l'esistenza delle
comunità on line del World Cafè su ning e su linkedin. Infine per chi cerchi altre informazioni su come lavorare con questo metodo segnaliamo la pagina degli strumenti del sito globale del world café.